English Español Français Deutsch Italiano Český Polski Русский Română Українська Português Eesti 中文

Conoscere Dio al giorno d'oggi, sviluppo e significato della vita.
Metodologia dello Sviluppo Spirituale.

 
Asana
 

L’Ecopsicologia/Asana


Asana

La parola “asana” (in questa situazione) significa una posa, una posizione stabile del corpo. Si tratta di metodi specifici di lavoro con il corpo che preparano l’adepto ai successivi gradi del lavoro spirituale. I complessi di asana e di altri esercizi di questo livello di lavoro sono unificati sotto il nome generale hatha-yoga. Essi danno anche le prime pratiche di concentrazione diretta e sviluppano a livello iniziale i sistemi energetici dell’organismo.

Bisogna praticare le asana soltanto dopo aver studiato ed accettato i principi del grado precedente. Invece, se, per esempio, si pratica l’hatha-yoga mangiando nello stesso tempo i prodotti provenienti dai corpi degli animali ammazzati, il campo energetico diviene rozzo, aumenta la forza grossolana e, quindi, si prende la direzione contraria alla vera Via.

Il migliore orario per praticare le asana è intorno alle ore 4-5 del mattino.

Alla fine d’ogni lezione è bene fare obbligatoriamente la shavasana — il profondo rilassamento del corpo e della mente in posizione supina per circa 20 minuti. Se non la fanno, può turbarsi la salute, peggiorare la vista, sorgere gli stati d’ansia, insonnia, ecc.

Nell’ambito dell’hatha-yoga in nessun modo si deve cercare di fare qualcosa con l’energia kundalini, perché ciò potrebbe provocare gravi disturbi alla salute, sia fisici sia psichici. Il lavoro con la kundalini è il compito di un altro grado — buddhi-yoga. Solamente dopo che tutte i chakra ed i meridiani principali sono bene puliti e sviluppati, è possibile trasferire in su la kundalini.

E’ da capire che l’hatha-yoga è soltanto una tappa preparatoria alla vera via dello yoga, quindi, dedicare tutta la vita all’hatha-yoga, sperando di ottenere grandi progressi, non è serio.

I seri progressi possono essere garantiti soltanto se uno lavora con il cuore spirituale nell’ambito del raja-yoga e poi del buddhi-yoga.

<<< >>>



 
Pagina principaleLibriArticoliFilm spiritualiLe fotoScreensaversI nostri sitiCollegamentiSu di noiContatto